Skip to main content
Ebook automotive
22 October 2020

Massimizzare le conversioni sui siti automotive con personalizzazione e A/B testing

Reading time
5 minuti
Autore
Anne Claire Bellec Kameleoon
Anne-Claire Bellec
Anne-Claire Bellec is Chief Marketing Officer (CMO) at Kameleoon, in charge of the company's marketing strategy. She regularly shares her thoughts on digital on the blog, particularly focussing on the subjects of optimization and personalization and how they can increase online conversions.

Il mercato automobilistico sta attualmente subendo grandi cambiamenti e trasformazioni. L’adozione di veicoli elettrici sta cambiando radicalmente il tipo di macchine che le persone comprano, introducendo nuovi competitor e una scelta più ampia. 

Come le persone cercano e comprano auto fa parte del cambiamento - digitalizzazione significa che gran parte dei processi si sviluppa online e attraverso punti di contatto come dispositivi mobile. Questi ultimi non permettono la stessa relazione face to face che un appuntamento da un concessionario consentirebbe, rendendo l’esperienza personalizzata sui siti automotive vitale per ottenere conversioni. 

La digitalizzazione sta anche accelerando i processi di acquisto - ora è possibile leggere brochure dettagliate, comparare diversi tipi di veicoli usando specifici criteri, anche disegnandoli online, senza il bisogno di dover avere interazioni fisiche con il concessionario o il brand. Una ricerca Google ne dimostra l’impatto: più di 3/4 (76%) di chi acquista auto necessita di meno di due mesi per acquistare, se poi comparato al 72% nel 2017, mentre circa 1/3 (32%) richiede meno di due settimane per scegliere, comparato al 27% nel 2017.

1 Come possono fare i brand per soddisfare queste esigenze digitali?

Tradizionalmente i concessionari di auto sono sempre stati in prima linea per intermediare tra i brand automobilistici e i potenziali clienti. Data l’importanza vitale dei canali digitali, ora è il sito dell’azienda il nuovo punto di contatto per loro. Ciò significa che si devono soddisfare tre principali aree:

  • Incrementare il digital engagement proteggendo i valori dei brand e soddisfare le aspettative dei visitatori,
  • Rassicurare i visitatori attraverso un’esperienza di alta qualità, fornendo informazioni necessarie per fare una scelta di acquisto informata,
  • Personalizzare l’esperienza, garantendo lo stesso livello di servizio personalizzato che offrirebbe un concessionario.

Tutti questi bisogni possono essere soddisfatti attraverso l’utilizzo di software di A/B testing e personalizzazione - permettendo ai brand automotive di migliorare l’esperienza d’acquisto per tutti e di fornire il servizio personale che il cliente richiede. 

Per aiutare i brand automobilistici a massimizzare il flusso di conversione, dal web al concessionario, Kameleoon ha creato un e-book gratuito, basato sull’esperienza di aziende automobilistiche leader. Scaricalo qui

Infographie ebook auto

2 Le 3 sfide delle conversioni online per l'automotive

I siti automotive giocano un ruolo centrale nel processo di vendita e agiscono come punto di partenza per quello di acquisto, incanalando potenziali clienti al concessionario. 

Per un acquisto così importante, il consumatore ha bisogno di aiuto per convertire, rendendo le sfide per i brand automobilistici differenti rispetto a quelle di rivenditori e-commerce più generici. Ci sono tre sfide da superare:

1. IDENTIFICARE I clienti PRIMA DEL PROCESSO DI ACQUISTO

La maggior parte delle compagnie automobilistiche non offre ancora la possibilità di acquistare un nuovo veicolo online, quindi il loro obiettivo è quello di generare più richieste di test drive possibili, da passare poi al concessionario. Ciò che è cruciale è identificare, tra migliaia di visitatori del sito, quelli che realmente sono intenzionati ad acquistare.

I brand automotive possono farlo utilizzando:

  • A/B testing per migliorare la usability di ogni visitatore,
  • Personalizzazione per soddisfare le azioni di marketing offerte ai visitatori per i loro specifici bisogni,
  • Personalizzazione AI per identificare futuri clienti attraverso i loro comportamenti sul sito, e quindi automaticamente innescare le azioni giuste per guidare le conversioni.

Leggi come Renault ha migliorato la user experience con Kameleoon.

2. SODDISFARE I LORO BISOGNI IN SPECIFICHE PARTI DEL FUNNEL DI ACQUISTO

I consumatori si aspettano un sito web che offre un’esperienza personalizzata, a seconda di dove si trovano nel funnel. I brand dovrebbero quindi essere capaci di adattare il customer journey, il contenuto e i messaggi, come farebbe un venditore in concessionaria. 

I brand possono superare questa sfida utilizzando:

  • Personalizzazione per adattare l’esperienza, basata su criteri prestabiliti. Per esempio, se qualcuno ha già visitato la pagina di una certa categoria di veicolo più di una volta, un brand può adattare ciò che verrà mostrato nella seconda visita ponendo in evidenza le offerte rilevanti.
  • Personalizzazione AI, che permette al brand di innescare specifiche azioni in base alla probabilità di conversione di ogni singolo visitatore. Questo massimizza le conversioni e minimizza lo spreco. 

Leggi come Toyota sta beneficiando dalla personalizzazione AI di Kameleoon.

3 Offrire un'immagine rassicurante del brand durante l'intero customer journey

Un sito automotive deve replicare la stessa esperienza offerta in concessionaria, rassicurando i consumatori che riceveranno un servizio di qualità e aiutandoli a sentirsi a proprio agio mentre si muovono nel processo di acquisto.

La user experience sul sito è cruciale, e i brand possono ottimizzarla attraverso:

  • A/B testing per testare differenti elementi nel sito, permettendo al brand di identificare il visitatore che risuona meglio tra gli utenti. Migliorando la usability, un brand progetta una propria immagine impeccabile per ogni visitatore,
  • Personalizzazione e personalizzazione tramite AI per garantire un esperienza “su misura” per ogni visitatore, basandosi su comportamenti e bisogni. Offrire un’esperienza personalizzata simile a quella che si riceve in concessionaria assicura che la stessa immagine del brand venga fornita sia nel digitale che nel mondo fisico. 

Scopri come Dacia ha ingaggiato visitatori sulla sua homepage con Kameleoon.

New call-to-action

Anne Claire Bellec Kameleoon
Anne-Claire Bellec
Anne-Claire Bellec is Chief Marketing Officer (CMO) at Kameleoon, in charge of the company's marketing strategy. She regularly shares her thoughts on digital on the blog, particularly focussing on the subjects of optimization and personalization and how they can increase online conversions.
Temi trattati in questo articolo