Skip to main content
Custom-data
15 October 2020

Creare esperienze digitali su misura grazie ai dati personalizzati (custom data)

Reading time
5 minuti
Autore
Frédéric De Todaro  Kameleoon
Frédéric De Todaro
Frédéric is Chief Product Officer and directs product strategy at Kameleoon. Focussed on continuously improving our A/B testing and personalization platform, he shares his advice on how to best deploy our technology and use it to positively impact digital conversions.

Quando si lancia una campagna di personalizzazione per ottimizzare l'esperienza digitale dei visitatori si spera sempre di ottenere il miglior ROI (ritorno sull'investimento) possibile.

Per questo, la qualità della targettizzazione dei visitatori è cruciale: più è fine e preciso, più la campagna sarà efficace.

Kameleoon raccoglie nativamente più di 45 criteri di targettizzazione che possono essere utilizzati per creare campagne di personalizzazione. Tuttavia, una funzione ancora più potente di questa vi permette di andare più lontano nella strategia di personalizzazione, grazie all'attivazione di custom data (o dati personalizzati). Che cosa sono? Quali campi di azione e di analisi vanno ad aprire?

1 Che cos'è un dato personalizzato?

Per parametrare le esperienze personalizzate, che siano manuali o predittive, è necessario basarsi su dati visitatore precisi e segmentare il target in funzione di criteri variati. Kameleoon raccoglie tre tipi di dati qualificati come "caldi", legati direttamente al contesto di visita in corso sul sito:

  • Dati comportamentali (frequenza di visita, percorso di navigazione)
  • Dati contestuali (giorno, meteo, geolocalizzazione)
  • Dati tecnici (dispositivo, browser, provenienza)

Kameleoon permette inoltre di fornire dati personalizzati complementari, prodotti da fonti esterne, come data layer, DMP, CRM o servizi web personalizzati: può trattarsi dell'età o del sesso del visitatore, del valore del suo ultimo carrello o della sottoscrizione al programma fedeltà. In generale, questi dati dipendono molto dalle specificità dell'azienda. Per esempio, se si gestisce un e-commerce particolare come fa Vinted, è possibile qualificare come dato personalizzato il fatto che un visitatore sia chi acquista o chi vende.

raccolta dei dati: come gestisce la nostra piattaforma il consenso del visitatore?

Kameleoon è compliant alla GDPR e utilizza un local storage per i dati, ma solo dopo che è stato ottenuto il consenso da parte dell'utente. Gli unici dati raccolti sono quelli di navigazione, anonimi, che non permettono quindi di identificare un visitatore. I dati personalizzati poi, prodotti da CRM e DMP e iniettati in Kameleoon, restano sempre sotto il tuo controllo e vengono trattati in maniera 100% compliant alla GDPR, rispettando inoltre le istruzioni scritte sulle procedure di trattamento dei dati.

Una volta iniettati sulla piattaforma e incrociati con i dati raccolti da Kameleoon, quelli personalizzati saranno in grado di offrire informazioni ancora più precise. Questi dati permettono di segmentare il target sulla base delle specificità delle sfide del business e di analizzare i risultati delle sperimentazioni. Due utilizzi da conoscere, come vedremo nel dettaglio in questo articolo.

2 Affinare la targettizzazione delle campagne di personalizzazione

Grazie ai dati personalizzati è possibile targettizzare i visitatori sulla base di criteri molto puntuali e proporre loro un'esperienza ancora più pertinente. Ecco qualche esempio di utilizzo efficace dei dati prodotti dalle tue fonti con Kameleoon:

INVIARE UN CODICE PROMO A UN NUOVO CLIENTE

Grazie ai dati raccolti a CRM hai la possibilità di conoscere l'ultima data di acquisto di ciascun visitatore e il numero di acquisti già effettuati. È possibile quindi identificare i nuovi clienti e, creando un dato personalizzato su Kameleoon, utilizzarlo per attuare la migliore strategia. In questo caso preciso, è interessante riattivare i nuovi clienti a una certa data successiva al loro primo acquisto, offrendo un codice promozionale dedicato. Grazie a questo dato personalizzato si ottimizza l'operazione promozionale indirizzandola direttamente al target corretto, senza deteriorarne i margini.

Massimizzare le vendite flash targettizzando i visitatori attratti da una certa categoria di prodotti

Per ottimizzare il successo delle vendite flash, è possibile utilizzare i dati personalizzati, segmentando i visitatori sulla base della tipologia di prodotti consultati nel corso delle ultime visite.

L'obiettivo è quello di spingere i prodotti di vendita flash sui visitatori che potenzialmente potrebbero esserne interessati. Se hai a disposizione la categoria di prodotti consultati nel data layer CMT, sarà sufficiente creare un dato personalizzato con:

  • Uno dedicato alla "visita",
  • Un tipo "Lista",
  • Il metodo di acquisizione "Google Tag Manager",
  • Precisare il nome della variabile contente la categoria Prodotto

Data-custom1

Kameleoon raccoglie automaticamente tutte le categorie di prodotti visti dall'utente sotto forma di una lista all'interno di dati personalizzati. A te non resta che creare un segmento Kameleoon che utilizzi questo dato personalizzato, precisando il valore della categoria "Prodotto da targettizzare"!

Data-custom2

3 Identificare nuove opportunità di business con i report

Allo stesso modo puoi analizzare più finemente i risultati delle personalizzazioni e degli A/B test utilizzando dati personalizzati per segmentarli. Sulla pagina dei risultati di un'esperienza c'è la possibilità di filtrare i risultati sulla base dei dati personalizzati associati all'esperienza.

Data-custom3


Per esempio, se si vuole studiare l'impatto di una campagna promozionale sul volume di affari, i dati personalizzati permettono di identificare i visitatori che hanno effettivamente utilizzato il codice promozionale al momento del pagamento.

Sulla pagina dei risultati della campagna, per verificarne l'impatto sull'obiettivo "Transazioni" legato a un acquisto, puoi ripartire i risultati sulla base di questo dato personalizzato: ciò permette di determinare la proporzione di clienti di un sito che ha utilizzato il codice promozionale, validarne la pertinenza e l'interesse per il business.

Questo stesso dato può poi essere utilizzare per targettizzare i visitatori che hanno già realizzato un acquisto utilizzando i coupon, per future campagne promozionali. Questi saranno riconosciuti grazie ai dati personali precedentemente creati, che possono essere più redditizi rispetto al targettizzare tutti i visitatori.

Un altro esempio: grazie ai dati personalizzati è facile sapere se un visitatore ha o meno una carta fedeltà di un sito web. Ripartire i risultati di una campagna promozionale su questo dato personalizzato permette di verificare il comportamento dei visitatori "fedeli". A seconda dei vantaggi legati alla carta fedeltà, il loro comportamento potrebbe essere diverso durante una campagna promozionale. Puoi quindi identificare nuove opportunità di campagne analizzando i risultati ottenuti da parte dei visitatori più fedeli.

4 Gli altri utilizzi dei dati personalizzati

Segmentare in Kameleoon Insights

I dati personalizzati sono degli oggetti comuni a tutti i nostri moduli. Kameleoon Insights permette di ripartire i dati di un segmento sulla base dei dati personalizzati.

Utilizzare i dati personalizzati come chiave di riconciliazione cross-device

Nel caso dell'esperienza cross-device, un dato personalizzato può essere utilizzato come chiave di riconciliazione per allegare una variazione simile di un test a un visitatore connesso, a prescindere dal dispositivo utilizzato. Allo stesso modo può essere utilizzato per riconciliare nel report i risultati dello stesso visitatore connesso.

Orientare il machine learning 

Il nostro motore di Artificial Intelligence Kameleoon Predict si appoggia sui dati personali per prevedere l'intenzione di acquisto dei visitatori. Puoi anche indicarci i dati personalizzati che per te sono più interessanti, con il fine di alimentare i nostri algoritmi di Machine Learing.

I dati personalizzati sono quindi essenziali per creare esperienze su misura con Kameleoon, in tutti gli stadi del tuo processo di sperimentazione.

Frédéric De Todaro  Kameleoon
Frédéric De Todaro
Frédéric is Chief Product Officer and directs product strategy at Kameleoon. Focussed on continuously improving our A/B testing and personalization platform, he shares his advice on how to best deploy our technology and use it to positively impact digital conversions.
Temi trattati in questo articolo